Prosciutto di San Daniele DOP

Stagionatura 16-24 mesi

 

Tre sono le caratteristiche del San Daniele: innanzitutto le cosce devono provenire esclusivamente da maiali nati, allevati e macellati in dieci regioni del centro-nord Italia. In secondo luogo le fasi di lavorazione sono ereditate da un’antica tradizione, che segue oggi il rigido disciplinare di produzione DOP. Infine è necessario che tale lavorazione avvenga a San Daniele del Friuli, dove si riproduce un microclima particolare, ideale per la stagionatura della carne.
Il sapore è delicato, la sapidità e gli aromi tipici della carne stagionata si fondono insieme producendo una piacevole e appagante sensazione in bocca. Il Prosciutto di San Daniele è una ricetta in sé, richiede ben pochi complementi e si accompagna preferibilmente con un vino bianco secco, non troppo aromatico.

Il San Daniele si può riconoscere oltre che dal marchio del Consorzio impresso sulla cotenna, anche per il mantenimento del classico “zampetto”, questo è dovuto sia al rispetto della tradizione ma anche perché consente di mantenere inalterata l’integrità biologica del prosciutto.

 

 

cod. M0105 – Prosciutto di San Daniele DOP

 

cod. M0106 – Prosciutto di San Daniele DOP disossato pressato intero sottovuoto

 

cod. M0107 – Trancio di Prosciutto di San Daniele DOP sottovuoto

 

 

DOP

Category
Salumi ed Affettati